Il Silicone

tappiLe gomme siliconiche si distinguono dagli altri elastomeri in quanto non sono composti organici puri. Hanno una catena polimera contenente atomi di silicio e di ossigeno.
Le mescole di gomma siliconica sono composte molto semplicemente, contengono oltre alla gomma, cariche inorganiche, spesso pigmenti e un vulcanizzante, per lo più un perossido o catalizzatore. Per la produzione di qualità molto molli possono essere utilizzati olii siliconici ad alto peso molecolare come plastificanti.

La scelta del tipo di gomma siliconica è determinata dalle caratteristiche che il vulcanizzato deve avere. Esistono infatti innumerevoli composizioni di mescole siliconiche.
È bene sapere che a seconda delle caratteristiche di tali composizioni, i particolari prodotti hanno utilizzazioni e prezzi molto diversi.

TUTTI i particolari di Silicone della STAMPAGGIO GOMMA SNC vengono prodotti con SILICONI PURI di alta qualità ed abbiamo ottenuto su alcune formulazioni speciali per il settore ENOLOGICO e MEDICALE il certificato di alimentarità rilasciato da un importante Laboratorio di Analisi e Ricerca.

La vulcanizzazione a caldo avviene mediante riscaldamento in presenza di perossido organici. Come per le gomme Fluorurate FPM (Viton®, Fluorel®, Tecnoflon®) la reticolazione si svolge in due stadi:

1. Prevulcanizzazione fino alla stabilità dimensionale, o sotto pressione (in pressa, in caldaia, in tunnel di vapore) o in assenza di pressione (aria calda)
2. Post-vulcanizzazione (malleabilizzazione) per ottenere caratteristiche ottimali, avviene in assenza di pressione in contenitori con aria calda circolante e immissione di aria fresca.
Con la post-vulcanizzazione si raggiungono due obiettivi:
* Eliminazione dei prodotti di scissione volatili dei perossidi, che si sviluppano durante la pre-vulcanizzazione.
* Caratteristiche tecnologiche ottimali.
Per allontanare i prodotti di scissione bastano normalmente da 1 a 3 ore a +200/220°C. La durata di permanenza nei forni ad aria calda dipende dalla volatilità di tali prodotti e dallo spessore degli articoli prodotti.

Solamente dopo aver eliminato completamente i prodotti di scissione, i vulcanizzati diventano inodori, caratteristica “INDISPENSABILE” per gli articoli farmaceutici e per generi di prima necessità.

Caratteristiche

  • Durezza: da 30 a 80 shore
  • Resistenza all’urto:dal 40 al 60% (variazioni minime con la temperatura)
  • Allungamento a rottura: da 100 a 400%
  • Resistenza al calore:fino a 200°C. con punte superiori per breve tempo ai 230°. Tuttavia abbiamo in produzione siliconi per applicazioni speciali che reggono molto bene i 300/350° di calore.
  • Resistenza all’irradiamento: in generale minore degli altri elastomeri come l’NR, l’SBR, e NBR.
  • Resistenza a batteri e funghi: notevolmente maggiore rispetto agli altri elastomeri.
  • Le superfici dei prodotti di gomma siliconica hanno la capacità di non aderire alle superfici appiccicose di altri materiali, sono inoltre repellenti all’acqua, vale a dire che una goccia d’acqua non può estendersi sulla loro superficie.
  • I vulcanizzati di silicone sono insapori ed inodori perché non contengono alcun ingrediente estraibile come i plastificanti o gli antinvecchianti.
  • Resistenza chimica:
    • Buona resistenza a:
      Olii motore e combustibili di tipo alifatico
      Olii e grassi di natura animale e vegetale
      Liquidi per freni a base di glicoli e liquidi idraulici difficilmente infiammabili del gruppo HFD-R e HFD-S
      Idrocarburi aromatici clorurati ad alto peso molecolare (es. Clophen)
      Acqua fino a 100°C.
      Soluzioni saline diluite
    • Non resiste a:
      Olii minerali aromatici (salvo alcune eccezioni di particolari siliconi)
      Combustibili (salvo alcune eccezioni di particolari siliconi)
      Vapore acqueo surriscaldato a più di 120°C.
      Acidi ed alcali hanno azione distruttiva sul materiale
      Olii e grassi siliconici (alto rigonfiamento a causa della silile struttura chimica degli olii siliconici e delle gomme siliconiche.
  • Comportamento all’acqua e al vapore
    In generale, gli elastomeri siliconici hanno una buona resistenza all’acqua fino a 100°C. La resistenza dipende dal tipo di carica. Le cariche ad alto valore prive di elettroliti conferiscono le migliori resistenze all’acqua e al vapore.
    Con apposite composizioni di mescola si possono produrre qualità che dopo essere state in acqua bollente per più settimane, presentano un rigonfiamento inferiore all’1%. Nel vapore surriscaldato, gli elastomeri siliconici vengono distrutti a temperature superiori a 120°C. e dopo lungo tempo. Per sollecitazioni di breve durata, (per esempio la sterilizzazione o passaggio in autoclave) non si riscontrano danni.


Campi d’applicazione

Gli elastomeri siliconici vengono utilizzati laddove sia necessaria elevata resistenza al calore e allo stesso tempo un’ottima elasticità alle basse temperature.

  • Ideale per Guarnizioni di tutti i tipi, per finestrini e porte di abitacoli di aereoplani, congelatori, contenitori a secco, guarnizioni per alberi, O-Rings. Ecc.
  • Articoli tecnici stampati o trafilati, per esempio cappe per sistemi di accensione, tubi per condutture di aria calda e ossigeno, profilati per forni ad aria calda.
  • Isolamenti elettrici per navi, aerei, contenitori a caldo.
  • Coperture per nastri trasportatori di materiali caldi, appiccicosi e per generi alimentari.
  • Articoli medicali e farmaceutici, guarnizioni per enologia, Tappi di Silicone per Botti e Barriques, Guarnizioni per colmatori di vetro per piccole, medie e grandi Botti vinarie.
  • Cappucci per siringhe, tubi per trasfusioni sanguigne, tubetti siliconici per macchine alimentari, valvole cardiache artificiali, maschere per ossigeno, maschere e boccagli marini per SUB.
  • Rivestimenti per cilindri ad esempio per materiali collosi.
  • Guarnizioni per illuminazione, impiantistica generale, etc.



   

RICHIESTA INFORMAZIONI




Privacy