La gomma EPM e EPDM

L’EPM (etilene-propilene) è una gomma satura prodotta mediante copolimerizzazione di etiliene e propilene. A causa della mancanza di legami doppi, questa gomma non può essere reticolata con zolfo o con agenti chimici che liberino zolfo, ma solo con perossidi organici.
L’EPDM (etilene-propilene-diene), dato che la reticolazione con perossidi presenta anche svantaggi alla gomma satura etilene-propilene (EPM) sono stati aggiunti legami doppi laterali mediante reazione con un componente “diene”, ciò consente la vulcanizzazione con zolfo e acceleranti.

Caratteristiche

  • Le caratteristiche del vulcanizzato dipendono in primo luogo dal tipo di gomma impiegato anche se sostanzialmente molto simili.
    In generale i vulcanizzati di EPDM presentano buona resistenza al calore, all’invecchiamento, e agli agenti chimici, buona elasticità, buona resistenza alle basse temperature e buon potere isolante.
  • Resistenza all’urto: dal 40 al 60%
  • Allungamento a rottura: dal 150 al 500%
  • Resistenza al calore:
    • EPM con reticolazione perossidica si ottiene una migliore resistenza al calore (fino a 150°C. circa)
    • I vulcanizzati perossidici di EPDM composti in modo corretto sopportano l’acqua e il vapore caldi a 200°C. per lungo tempo senza un considerevole peggioramento delle caratteristiche.
  • Resistenza alle basse temperature: fino a circa -50°C.
  • Permeabilità ai gas: elevata, resta comunque sconsigliato questo utilizzo.
  • Resistenza chimica:
    • notevole per la catena polimera satura.
    • I vulcanizzati di EPDM sono resistenti a:
      Acqua e Vapori caldi a circa +130°C. sino a punte di 200°C.
      Liquidi per freni a base di glicoli
      Liquidi liscivianti di carbonato di sodio e di potassio (detersivi e molte basi organiche inorganiche)
      Soluzioni saline e sostanze ad azione ossidante.
      Liquidi idraulici a base d’acqua e glicoli
      Liquidi idraulici a base di esteri di acido fosforico
      Olii e grassi siliconici
      Molti solventi polari come gli alcoli, i chetoni e gli esteri; Skydrol 500 e 7000
      Sconsigliati i vulcanizzati in EPM ed EPDM agli idrocarburi in generale.


Campi d’applicazione

  • Attualmente l’industria automobilistica è la maggior consumatrice di prodotti EPDM come, ad esempio, profili di guarnizioni di gomma spugnosa per portiere e portabagagli, guarnizioni piene per finestre e proiettori, paraurti, tubi ed elementi di guarnizioni in genere.
  • Raccordi, tubi, guarnizioni per elettrodomestici (lavatrici e lavastoviglie) l’EPDM trova largo impiego per la sua resistenza ai liquidi e soluzioni detergenti e alle alte temperature.
  • L’industria dei cavi elettrici impiega l’EPDM per le buone capacità elettriche (combinata alla buona resistenza agli agenti atmosferici e alle limitata assorbenza d’acqua).



   

RICHIESTA INFORMAZIONI




Privacy